about.

Si forma professionalmente presso il Teatro alla Scala e l’Académie Princesse Graçe; sposa la danza contemporanea studiando con i principali maestri di Release technique. Dal 2007 è danzatrice e assistente della compagnia internazionale Déjà Donné; ha danzato nell’Olympic Contemporary Ballet in “Medusa” coreografie di Wayne Mc Gregor. In qualità di danzatrice ha preso parte a diverse stagioni al Teatro alla Scala, Teatro Lirico di Cagliari, Arena di Verona, Rossini Opera Festival, Teatro Carlo Felice, Opera di Bilbao, Opera di Roma, Comunale di Firenze, Bunkakhan a Tokio, Bayerische Staatsoper di Monaco con le coreografie di Sean Walsh, Mark Baldwin e Ron Howell, del quale è assistente.

È stata assistente alla coreografia e alla regia in “People to sing with dancing on a bridge” al Sommer Szene di Salisburgo.

Nel 2006 ha collaborato come docente al progetto Dance Greenhouse con Tanzelarija (ONG) a Sarajevo, rivolto ai bambini degli orfanotrofi e a bambini bosniaci. È stata docente ospite all’Università Cattolica di Milano, International Dance Theatres, Festival di Lublino, al SEAD di Salisburgo, al Duncan Center Conservatory di Praga; nel 2012 conduce un Atelier di video danza con Gilles Toutevoix al Festival internazionale Dança em foco, a Rio de Janeiro.

Nel 2017 affianca il regista Jacopo Spirei come assistente alla regia e mouvement coach in Nabucco al Teatro Sociale di Como per la quinta edizione di 200.Com, l’ambizioso progetto che coinvolge  trasversalmente l’intera città, raccogliendo e intrecciando forze professionali e amatoriali lavorando con un cast di oltre 300 persone.

Nel 2012 fonda Pandanz, associazione più che culturale, con la quale, crea ed è direttrice artistica di tre edizioni del Festival internazionale Pillole, somministrazioni di danza d’autore e dal 2016 della rassegna Vuoti Urbani.

Dal 2015 è direttrice artistica della compagnia Déjà Donné la cui attività è sostenuta dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo e dalla Regione Umbria.